Cerca

Iscrizione Newsletter

Name:

Email:


Scartiamoci PDF Stampa E-mail
Scritto da Comune di Acquanegra Cremonese   
Giovedì 11 Novembre 2010 09:24

Per ridurre il consumo di carta da parte dei propri cittadini il Comune di Acquanegra lancia un’iniziativa denominata "Scartiamoci".

 

La campagna ha l'obiettivo di promuovere la diffusione dell’editoria digitale, prevedendo un rimborso pari al 50% del costo sostenuto dai cittadini di Acquanegra per l'abbonamento on line ad una qualsiasi testata che abbia anche la corrispondente versione cartacea.

 

I vantaggi ambientali derivanti dal passaggio ad un abbonamento digitale rispetto alla  versione cartacea sono notevoli.

 

Quello più evidente è il risparmio di un enorme quantitativo di carta: chi si abbona ad un quotidiano riceve in un anno, tra numeri normali ed inserti, circa un quintale di carta stampata.

 

Come è noto, per produrre carta c'è bisogno di una quantità impressionante di energia, sia sotto forma elettrica che di calore: 8,5 miliardi di kWh nel 2007, più del 2,5% del consumo totale dell’Italia.

 

Per ottenere un giornale o una rivista, la carta, oltre ad essere prodotta, deve poi essere stampata, usando quindi tonnellate di inchiostro, e deve essere trasportata dal luogo di stampa all’utente finale, aumentando così ancora di più le emissioni necessarie per avere un giornale o una rivista a casa nostra.

 

Infine, la carta deve essere avviata al riciclo, quindi raccolta e trasportata agli impianti di trattamento.

 

Come si può ben capire, minimizzando il consumo di carta e le emissioni dovute al processo di distribuzione, l'editoria digitale riduce drasticamente i costi per il riciclaggio e la raccolta dei rifiuti, le emissioni dei combustibili, l'utilizzo di sostanze chimiche nocive e la produzione, inevitabile, di rifiuti.

 

Oggi si stanno diffondendo sempre di più sia le versioni digitali di quotidiani e settimanali, sia nuovi strumenti tecnologici (come l’Ipad ed altri tablet) che facilitano e rendono piacevole la lettura elettronica.

 

Quello che manca, per una rapida diffusione dell’editoria elettronica, è una reale convenienza economica per l’utilizzatore finale, visto che gli abbonamenti on line costano si un po’ meno rispetto alla versione cartacea ma non tanto da invogliare il passaggio alla lettura digitale.

 

Da qui l’iniziativa “Scartiamoci” che, come tante altre attivate negli ultimi anni nel Comune di Acquanegra, cerca di promuovere la diffusione di comportamenti “virtuosi” dal punto di vista ambientale rendendoli economicamente convenienti per i propri cittadini.